Plug-in Google+1

Ho appena rilasciato il plugin Dokuwiki Plugin - GPlusOne per la gestione del bottone “+1” di Google all'interno di wiki gestite con Dokuwiki.

Il plugin nasce dal fatto che quello esistente http://www.dokuwiki.org/plugin:googleplusone non soddisfa i miei requisiti: la posizione del bottone è fissa, è supportato solo il tedesco, non è possibile personalizzare l'aspetto del bottone, … da qui la necessità di mettere le mani al codice.

La scelta è stata di partire da zero, l'approccio jQuery del plugin originario non mi piaceva e nel plugin mancava completamente l'amministrazione/integrazione con l'editor. Ovviamente partire da zero significa “reciclare” il template già utilizzato per gli altri plugin…

Con l'occasione sono stati aggiornati anche gli altri due plugin che ho scritto. Al plugin per i barcode è stato aggiunto il supporto al plugin translation. Se il plugin è installato viene utilizzato per determinare la lingua con cui vengono scritto i messaggi. Mentre al plugin per gli organigrammi è stato aggiornata l'applet di disegno, ora sono disponibili ulteriori opzioni per disegnare organigrammi più compatti (ad esempio invertendo l'orientamento dell'ultimo livello di foglie).

Buon utilizzo! m(

17/05/2015 13:44 · 26 Commenti

Il nuovo look'n'feel

Vecchio sito

Addio vecchio sito, è tempo di cambiamenti.

In questo giro il restyling è stato veramente drastico e nasce dalla volontà di rendere il sito responsive e maggiormente orientato ai contenuti.

Dopo quasi venti anni di onorato servizio il vecchio template a ferro di cavallo è andato in pensione a favore di un layout a “foglio di carta” in cui gli elementi secondari sono stati spostati in posizioni di secondo piano. La sidebar è stata notevolmente alleggerita (e spostata a destra) compensando l'alleggerimento con l'introduzione di una nuova barra di navigazione e un footer “fisso” con i comandi di amministrazione della wiki. Anche nella composizione del testo ho cercato di avvicinarsi di più al modello della carta stampata introducendo alcuni elementi tipici (testo giustificato, interlinee, …) non molto comuni all'interno dei siti Web.

Anche lo schema dei colori è cambiato, dopo il nero, il verde, il viola è la volta del bianco/arancione; questa volta lo schema dei colori può vantare un maggiore numero di utilizzatori. Addio anche al vecchio logo e alla sua grafica in stile home computer della fine anni 80…

I lavori non sono ancora finiti, la barra di ricerca/traduzione non mi convince, le spaziature hanno ancora bisogno di ritocchi, l'adattamento alle varie risoluzioni è solo abbozzato e la versione per i display dei cellulari ha ancora bisogno di un bel po' di lavoro per riuscire a passare da “si vede” al veramente usabile.

Il sito mobile è restato invariato, il suo destino è legato all'evoluzione di eIrOcA Portal System e mi sa che nell'immediato resterà così com'è…

Il template DokuWiki

Tecnicamente il restyling ha richiesto la creazione di un nuovo template per DokuWiki e il rinnovamento delle mie maledizioni verso CSS e JavaScript, come rimpiango la prima versione del sito dove era motivo di orgoglio la scritta “No JavaScript” (e i CSS non esistevano ancora :)

Essendo passato molto tempo dalla scrittura del primo template di eIrOcA ho pensato che fosse meglio ripartire dal nuovo template di default, piuttosto che far evolvere il vecchio template. Sulla carta i vantaggi erano tanti, il template è responsive, è allineato alle nuove versioni, non fa uso di tabelle per il layout dei testi, … ovviamente iniziando a lavorarci su sono emerse tutte le limitazioni. Il template è ha una naming sulle classi/id non proprio intuitivo e la struttura dei div e CSS è un fragile castello di carta che crolla non appena si tenta di introdurre qualche stravolgimento (ma qui sono i CSS a metterci molto del loro).

Dopo un giorno di progressi quasi nulli è arrivato il tempo di cambiare rotta e riscrivere il layout da zero. Qui all'inizio i progressi sono stati eclatanti, finalmente non era più necessario cercare di capire in che file fossero i frammenti di CSS che impattavano il layout di qualche sezione, i problemi sono arrivati dopo, quando in funzioni secondarie della wiki o in qualche plugin si faceva riferimento a un naming/struttura non più esistente (e in questo senso direi che i lavori non sono ancora finiti).

Inutile dire che chi usa delle (vecchie) versioni di explorer avrà sicuramente dei problemi nella visualizzazione di alcune parti del sito, ma i dati di accesso da parte di questi browser non giustificano l'accanimento terapeutico…

Non appena sarò riuscito a fare un po' di testing su tutte le funzionalità (anche quello non usate all'interno del sito di eIrOcA) cercherò di rilasciare il template all'interno del repositori ufficiale di DokuWiki, fino ad allora la versione in sviluppo è disponibile all'interno del code repository di SourceForge.

Per ora è tutto, buona navigazione.

17/05/2015 13:44 · 1 Commento

Nasce il blog

Blog Anche se non se ne sentiva minimamente la necessità ho iniziato questa nuova sezione del sito. La speranza è quella di riuscire ad avere un’area dove mettere dei frammenti di pensiero che non era facile far confluire dentro una pagina tradizionale del sito.

Inutile dire che le riflessioni prima di iniziare a scrivere questo post sono durate un po’; la riflessione principale è sicuramente stata se riuscirò mai ad aggiornare i post con un minimo di regolarità, i precedenti sull’aggiornamento del sito non sono incoraggianti, ma la formula di parole in libertà potrebbe adattarsi meglio alla scrittura durante dei momenti di pausa. Inutile dire che se non riuscirò ad avere un minimo di regolarità questa sezione potrebbe venire chiusa. Probabilmente anche la doppia versione italiano/inglese non sarà praticabile e alcuni (se non la maggior parte) dei post saranno scritti solo in una lingua sola.

La seconda riflessione è stata quale strumento tecnologico utilizzare per iniziare a scrivere questo blog. La scelta è stata quella di usare DokuWiki e il plugin dedicato al blogging. Probabilmente non è la scelta tecnologica ottimale se comparato alle funzionalità che hanno le piattaforme ottimizzate al blogging, ma il grosso vantaggio è quello di essere integrabile facilmente con tutto il resto del sito. Le funzionalità base di gestione del blog ci sono e, non sapendo come evolverà il tutto, mi sono sembrate più che sufficienti. In particolare ho provato anche ad inserire la sezione di commenti (altrimenti che blog è?), all’inizio saranno moderati, in base a come andrà (interesse a commentare, attacchi di spam, tempo necessario alla moderazione, …) sarà sicuramente la prima sezione a vedere una revisione.

Avendo superato le 256 parole, direi che per questo primo post è tutto :-)

17/05/2015 13:44 · 13 Commenti